Connect
To Top

Dismaland di Banksy sta per diventare un campo rifugiati a Calais

L’artista ed attivista inglese Banksy ha attirato un significativo quantitativo di attenzione mediatica negli scorsi mesi in quanto il suo recente progetto, Dismaland, ha attirato enormi folle di pubblico ed un gran numero di show musicali davvero significativi. Il “parco di disorientamento” ha terminato la sua corsa lunga 5 settimane la scorsa Domenica, portando incassi totali per £20 millioni di sterline. Banksy è rimasto piuttosto silente durante il corso della mostra, valutando succintamente il suo progetto come “un parco tematico il cui grande tema è – I parchi tematici dovrebbero avere grandi temi.”

Incombente tra i temi discussi a Dismaland vi è quello della attuale crisi Europea dei migranti. Banksy ha incluso un montaggio indirizzato alle attuali condizioni sfortunate che I rifugiati Europei stanno affrontando, con quello che è apparentemente un macabre omaggio al giro in barca di Disneyworld “It’s a Small World,” e i Pussy Riot si sono esibiti nella loro “Refugee” concludendo in grande stile la manifestazione.

Ora che Dismaland è terminato, Banksy estende il coinvolgimento del progetto alla crisi dei rifugiati per promuovere una consapevolezza sociale. Il sito web di Dismaland ora mostra una frase laconicamente caratteristica dell’artista:

“Coming soon… Dismaland Calais,” dice l’artista sul sito web del parco. “ Tutto il legname e l’attrezzatura di Dismaland verranno inviate al campo di rifugio della “giunga” vicino Calais per costruire ripari. Nessun biglietto online sarà disponibile.”

Rifugiati Calais

La città portuale di Calais nel Nord della Francia attualmente ospita 3,500 rifugiati

raving-koko-banner

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News

raving-koko-banner